Scopri come attirare gli impollinatori naturalmente

Alcune settimane fa, io e le mie due figlie abbiamo seminato i primi semi per il nostro giardino impollinatore. Li stavo seminando ordinatamente in file, e il mio bambino di due anni li stava seminando scaricando il pacchetto di semi di girasole in un grande mucchio. Il mio bambino di quattro anni era in attesa e mi faceva domande. E posso solo dire che ho avuto un'epifania mentre stavo cercando di spiegarle il concetto di impollinatori? Stavo elencando alcuni esempi e ho detto: Sai, come gli uccelli e le api. parla gli uccelli e le api.

Potrei sbagliarmi al riguardo. Ma è la migliore spiegazione che ho escogitato fino a che punto esiste quella frase.

Se hai letto insieme la scorsa settimana cosa sono gli impollinatori e perché hanno bisogno del nostro aiuto, queste sono le informazioni di follow-up. Abbiamo già discusso del fatto che gran parte del nostro approvvigionamento alimentare dipende dagli impollinatori e che gli umani fanno parte del motivo per cui il loro numero sta diminuendo. Ma prendi il cuore, perché possiamo aiutare a risolvere questo problema e non dobbiamo andare oltre i nostri cortili. Attrarre naturalmente gli impollinatori può essere semplice come evitare i pesticidi e piantare fiori.

Cosa non fare

Se vuoi che il tuo cortile sia un rifugio sicuro per api e farfalle, ci sono alcune cose che non sarai in grado di fare. A volte, dovrai fare le cose nel modo più duro. Per quanto sia facile raggiungere una bottiglia di pesticidi chimici concentrati per tutti i tuoi problemi di bug, non è così semplice quando speri di attirare gli impollinatori.

Evita i pesticidi neonicotinoidi

Questa è la cosa più importante che puoi fare. I pesticidi neonicotinoidi sono commercializzati e venduti per uso domestico, in particolare per la cura del prato ornamentale. Tieni presente che la parola neonicotinoide non sarà presente sull'etichetta. È una classe di pesticidi, non un tipo specifico. Fai attenzione a questi ingredienti:

  • imidacloprid
  • thiamethoxam
  • acetamiprid
  • dinotefuran
  • clothianidin

(Fonte 1, Fonte 2)

Ovviamente, il modo più semplice per evitare i pesticidi al neonictoniod è evitare di comprare del tutto i pesticidi. Esistono molti modi per tenere lontani gli insetti in modo naturale che non comportano danni agli impollinatori, quindi è possibile evitare i prodotti chimici più aggressivi.

Non sbarazzarti delle piante autoctone

Le piante autoctone hanno spesso una relazione simbiotica con gli impollinatori nativi, che è ciò che speri di attrarre. Il tipo di piante originarie della tua zona varierà geograficamente, ma considera l'effetto che avrai sugli impollinatori nativi prima di estrarre un gruppo di azalee a favore di un letto di tulipani.

Non aspettarti la perfezione cosmetica

Quando rendi il tuo giardino amico dei bug, non è solo un buon habitat per gli impollinatori. Sì, puoi prendere di mira e ridurre i parassiti del giardino dannosi, ma esteticamente hai più probabilità di avere dei danni alle piante quando segui il percorso completamente naturale. Ma davvero, è un grosso problema? So che, per quanto mi riguarda, preferirei avere qualche foglia masticata dalle mie calendule piuttosto che contribuire al declino degli impollinatori. La perfezione è sopravvalutata, comunque. Stiamo andando per un ecosistema sano qui, non un premio Yard of the Month.

Come attrarre api e impollinatori

Dopo esserti impegnato a mantenere il tuo giardino un luogo pulito e salubre per gli impollinatori, ci sono solo altre quattro cose che devi attirare in massa.

Fonti alimentari e piante ospiti

Come la maggior parte delle specie, compresi gli esseri umani, gli impollinatori sono attratti da luoghi in cui possono facilmente trovare il loro prossimo pasto. Mentre possiamo scegliere di vivere in un posto in cui possiamo coltivare un orto o raggiungere il mercato più vicino, gli impollinatori cercheranno un'area con molto accesso a polline e nettare. In generale, gli impollinatori sono alla ricerca di fiori e alcuni fiori offrono un accesso più facile al polline rispetto ad altri. Le rose, ad esempio, nascondono il loro polline con file di petali spessi. Possono ancora essere impollinati, ma non sono così attraenti per gli impollinatori come qualcosa come una margherita. Immagina una margherita nella tua mente - petali morbidi attorno a un grande cerchio giallo di polline. Questo è il tipo di pianta che attira gli impollinatori.

Oltre alle fonti alimentari, gli impollinatori sono anche alla ricerca di piante ospiti. Le piante ospiti sono luoghi in cui depongono le loro uova. Ciò è particolarmente importante per le farfalle, le cui uova schiudono bruchi, che hanno esigenze alimentari diverse rispetto alle farfalle adulte.

Ecco alcune piante particolarmente interessanti per gli impollinatori, sia per le fonti alimentari che per le piante ospiti:

  • margherite
  • echinacea (Echinacea)
  • girasoli
  • aster
  • rosmarino
  • papaveri
  • croco
  • gerani
  • asclepiade
  • aneto
  • prezzemolo
  • finocchio

(Fonte 3)

Ci sono alcune altre cose da tenere a mente mentre si pianta il tuo giardino impollinatore. Considera il fatto che gli impollinatori non mangiano solo in primavera e in estate; hanno bisogno di mangiare tutto l'anno. Trova piante che fioriscono all'inizio della primavera e nel tardo autunno. Inoltre, prova a piantare una varietà di dimensioni di piante. Ciò ti aiuterà ad attirare diversi impollinatori, poiché alcune specie preferiscono i fiori a livello del suolo e altre preferiscono una maggiore altezza. Anche grandi mazzi di fiori funzionano bene, perché gli impollinatori non dovranno spendere tanta energia per riempirsi di polline. Come in ogni giardino, il luogo che scegli dovrà essere soleggiato e in buona terra (e non dimenticare di aggiungere il tuo compost!).

Fonti d'acqua

Dopo aver fornito una selezione di polline e nettare ai tuoi impollinatori, sarà tempo di considerare le loro altre esigenze. Gli impollinatori avranno bisogno di acqua buona e pulita per prosperare. Soddisfa questa esigenza nei seguenti modi:

Una spugna umida

Questo è probabilmente il metodo più semplice per fornire acqua, ma richiederà anche una regolare attenzione per assicurarsi che rimanga umido. Valuta di posizionare alcune spugne ad altezze diverse nel tuo giardino.

Un bagno di uccelli

L'altezza moderata di un bagno di uccelli lo rende attraente, così come il fatto che conterrà diversi giorni di acqua. Posiziona rocce di diverse altezze nella vasca per gli uccelli per dare agli impollinatori un posto dove riposare.

Una piccola padella d'acqua

Non c'è bisogno di uscire e comprare qualcosa di elegante. Usa i piatti o le padelle poco profondi che non usi spesso, riempili e mettili tra i tuoi fiori. Ancora una volta, considera le rocce come luoghi di riposo.

Un approvvigionamento idrico naturale

Se il tuo giardino è naturalmente incline alle pozzanghere, lascia che accadano. Abbraccia la fonte d'acqua! Insenature, fiumi e stagni forniscono anche grandi fonti d'acqua.

Pensa al tuo giardino impollinatore come a un'oasi. Affinché le api, le farfalle, i pipistrelli e altri insetti si sentano a casa, devono essere in grado di placare la loro sete. Ti ringrazieranno per le calde giornate estive. Tipo. Bene, probabilmente non ti ringrazieranno, ma ti saranno grati.

Riparo

Infine, gli impollinatori avranno bisogno di un riparo. Puoi seguire due percorsi fornendo riparo agli impollinatori. Puoi acquistare speciali cassette di nidificazione per loro, oppure puoi conservare e portare oggetti dalla natura. Considera quanto segue:

  • Scatole di pipistrelli (trovale qui)
  • Scatole di nidificazione delle api native (trovale qui)
  • Bee skeps (trovali qui)
  • Vecchi tronchi (ti avevo promesso tronchi marci! Ora capisci perché.)
  • Zone alte ed erbose
  • Rami di alberi morti o morenti
  • Terra in cui tunnel (molte specie di api native vivono sottoterra)

(Fonte 4)

So che sembra che creare un habitat per gli impollinatori richieda molto lavoro, ma in realtà è semplice. I bisogni degli impollinatori sono molto simili ai nostri; richiedono cibo, acqua, riparo e un ambiente non tossico. Anche se non sei in grado di piantare un giardino impollinatore completo, ci sono dei passi da compiere. Hai una finestra in cui puoi mettere una finestra? Riempilo con piante compatibili con l'impollinatore e una spugna bagnata. Una piccola finestra può essere ancora una sosta indispensabile nei viaggi di un impollinatore. Hai mai pensato di ripulire un'area del tuo cortile? Considera di lasciarlo naturale: tronchi morti ed erba alta possono essere case perfette per gli impollinatori.

Quando si tratta di aiutare gli impollinatori, nessun passo è troppo piccolo e nessun passo è troppo grande. Fai ciò che puoi e confida nel fatto che stai aiutando a salvare gli impollinatori e il nostro approvvigionamento alimentare - una piccola margherita alla volta.

Stai facendo qualcosa per attirare api e impollinatori nel tuo cortile?

Condividi le tue esperienze qui sotto!