Come coltivare, asciugare e usare la lavanda per la casa e la bellezza

Ho sempre sognato di vivere in una fattoria. Sono cresciuto nel paese tra due caseifici.

Tuttavia, mi sono innamorato di un ragazzo di città. Siamo scesi a compromessi e ora viviamo in una piccola città rurale. La mia unica lamentela è il nostro piccolo cantiere sul suo grado molto ripido.



Abbiamo un cortile più grande rispetto alla maggior parte in città, ma è un dolore per il paesaggio. Anche il diserbo è qualcosa per cui ho poco tempo con due bambini a casa. Inoltre, essendo un giardiniere piuttosto esperto, ho deciso di massimizzare il nostro piccolo giardino includendo piante che sono facili da coltivare, belle da vedere ma anche funzionali.

La prima pianta che mi venne in mente fu la lavanda. Tre anni fa ho piantato quattro piccole piante di lavanda che ora sono triplicate! Li taglio due volte all'anno, ma trovo che producano in modo prolifico e bello. Hanno anche un odore glorioso!


ricetta gel naturale per capelli


Tuttavia, mi trovo spesso con più lavanda di quante ne sappia fare. Lo uso per rinfrescare la mia casa, come ingrediente nei miei rimedi naturali di bellezza e come abbellimenti per i regali. Ci sono davvero infinite possibilità!

Se vuoi sapere come coltivare la lavanda ma sei preoccupato di non avere abbastanza spazio o tempo, ti incoraggio! Questa pianta è tanto facile da coltivare quanto versatile. Grandi spazi, piccoli spazi, terreni difficili o persino terreno: la lavanda può resistere a tutti. Vale sicuramente la pena l'investimento.

Come coltivare la lavanda

Trovo che la lavanda sia coltivata più facilmente da piante già iniziate. Ho scelto di acquistare 6 vasi di piante di lavanda inglese. Ama un posto soleggiato con terreno ben drenante. Se scopri che il terreno è inzuppato, aggiungi un po 'di sabbia per fioriere per asciugarlo e drenarlo.

Piantare / Mantenimento

Spezza delicatamente le radici e posiziona la pianta in un piccolo foro, quindi riempila di terra fino a quando non sei a livello con la corona della pianta. Innaffia leggermente ma non esagerare. Man mano che la pianta matura (e le radici si approfondiscono), sarà più resistente alla siccità, ma durante il suo primo anno assicurerà che abbia abbastanza acqua.

La mia lavanda è piantata davanti a casa mia dove il sole è più caldo. Ho anche una pianta sulla nostra collina che sta andando molto bene. Ogni anno taglio e assottiglio la pianta in modo che l'ossigeno possa circolare. Inoltre, taglio due rametti / fiori di lavanda due volte all'anno per incoraggiare la crescita.

Per tagliare i fiori per l'asciugatura, attendi semplicemente che i boccioli stiano per aprirsi. Quindi taglia il gambo alla sua base (probabilmente vedrai lì un insieme di foglie, tagliato appena sopra di loro). Gli steli possono sembrare lunghi, ma tagliandoli si incoraggerà la crescita.

Come asciugare la lavanda

Imparare ad asciugare la lavanda è molto semplice! Dopo aver tagliato gli steli di lavanda (poco prima che i boccioli stiano per aprirsi), raccogli un fascio e lega strettamente una corda intorno a loro. Uso qualsiasi stringa che ho, dalla stringa del macellaio alla barra multifunzione per i pacchetti. Alcune persone preferiscono gli elastici per questo, e possono anche funzionare bene.

Appendi i fasci di lavanda sottosopra in un luogo fresco, asciutto e buio per circa un mese (in alcuni casi questo può essere prima). Saprai che è pronto quando le gemme cadono facilmente dagli steli.


come realizzare un kit di emergenza per auto


Come infondere lavanda secca

Dei tanti usi di lavanda, questo è il mio preferito. Un olio infuso di gemme di lavanda appena essiccate ha un odore davvero paradisiaco! Inoltre è un ottimo modo per consumare eventuali gemme extra di lavanda che potrebbero essere cadute dagli steli.

Segui questi semplici passaggi per preparare un olio alla lavanda:

  1. Riempi una bottiglia di colore scuro ¾ con i germogli di lavanda essiccati. (Uso una bottiglia di vetro ambra da 4 once.)
  2. Aggiungi abbastanza olio leggero da coprire completamente assicurandoti che non spuntino gemme. Puoi scegliere olio di mandorle dolci, olio di jojoba, olio di oliva, olio di nocciolo di albicocca o anche olio di cocco frazionato. (Trova questi oli vettore qui.)
  3. Lascia riposare in un luogo caldo e soleggiato per 2-3 settimane. (Se il contenitore è trasparente, puoi metterlo in un sacchetto di carta marrone per proteggerlo dalla luce solare.)
  4. Versare l'olio in una bottiglia o un barattolo puliti.
  5. Utilizzare nella tua ricetta fai-da-te preferita o come un delizioso olio da massaggio.

Adoro questo metodo di infusione dell'olio perché non richiede calore e conferisce all'olio un aroma di lavanda così bello, ma leggero. Trovo che un olio infuso a caldo abbia spesso un aroma diverso rispetto a un'infusione non riscaldata.

Altri meravigliosi modi di usare la lavanda secca possono essere trovati in questi post:

  • Come realizzare un deodorante per gel fai-da-te
  • Bagno di farina d'avena fatto in casa alla lavanda in ammollo per la pelle secca
  • 25 modi per usare olio di lavanda e lavanda secca
  • Scopri come creare i tuoi oli essenziali

Circa L'Autore

Carla Gozzi

Carla Gozzi È Nato A Modena, 21 Ottobre 1962 E Vive Tra La Sua Città Natale, Milano E New York. Ha Iniziato A Lavorare Nel Campo Della Moda Come Stilisti Assistente, Tra Cui Jean-Charles De Kastelbayaka, Christian Lacroix, Calvin Klein Ed Ermanno Servin. Charles Partecipa Anche Come Osservatore Alle Sfilate Di Moda Ed È Stato Un Allenatore In Stile.