Ricetta della birra alla radice fatta in casa a base di radici reali

Scopri come preparare la birra alla radice

Crescendo nel Minnesota, le estati erano lunghe, calde e umide. Alla fine non c'era niente di meglio di un bel bicchiere freddo di birra alla radice - o meglio ancora, un galleggiante di birra alla radice. Abbiamo sempre avuto Hires, uno dei marchi locali che è difficile trovare in altri stati. Aveva un sapore più naturale rispetto alla maggior parte degli altri marchi. Di conseguenza, quest'anno ho deciso di inventare qualcosa di simile, solo fatto in casa.

Radici per birra alla radice

Prima di tutto, molti tipi di radici possono produrre birra alla radice. Negli anni passati, la pipsissewa, una minuscola pianta che cresce nei boschi dei Monti Appalachi, era la radice più popolare. Più tardi, le radici di sassafras furono popolari fino a quando le preoccupazioni sugli agenti cancerogeni non lo fecero vietare alla FDA. Sfortunatamente, la maggior parte dei produttori di birra alla radice moderna sostituisce le radici tradizionali con estratti di laboratorio. Ma non preoccupatevi degli appassionati di bevande artigianali, ci sono molte radici che offrono ancora un ottimo sapore con risultati sicuri:

  • Radice di Dente di leone
  • Radice di bardana
  • Radice Dock gialla
  • Radice di Spikenard
  • Radice di Pipsissewa
  • Radice di liquirizia

Inoltre, è possibile utilizzare quanto segue per aggiungere sapore:

  • Anice stellato
  • Seme d'anice
  • Bastoncini Di Cannella
  • Foglie verdi d'inverno
  • Ramoscelli Di Betulla Dolce
  • luppolo

Ad un certo punto tutti questi sono stati usati per fare la birra alla radice. Degno di nota è il fatto che i ramoscelli di betulla dolce e le foglie verde invernale sono ciò che conferisce alla Birch Beer il suo sapore caratteristico. Usa con parsimonia a meno che tu non voglia un sapore più di menta.

Birra alla radice fatta in casa

(Resa circa 3 galloni)

ingredienti

  • 2 oz. radice del bacino gialla essiccata (trovala qui)
  • 2 oz. radice di bardana essiccata (trovala qui)
  • 1 oncia. radice di spikenard essiccata (trovala qui)
  • 1 oncia. fiori secchi di luppolo (lo trovi qui)
  • 2 bastoncini di cannella
  • Anice stellato 2
  • ½ oz. foglie secche di wintergreen, o ½ oz. ramoscelli di betulla dolce essiccati (trova qui verde invernale)
  • 2 galloni di acqua distillata
  • 2 tazze di zucchero di canna biologico (o 1 tazza di zucchero di canna ed equivalenti a 1 tazza di zucchero sostitutivo come la stevia o la frutta del monaco)
  • 1 tazza di melassa (trova qui melassa non solforata organica o impara a creare la tua melassa)
  • 3 grammi di lievito di birra, opzionale (lo trovi qui o in un negozio di forniture per la birra locale)
  • bottiglie - (trovale qui o in un negozio di articoli per la birra locale)

Indicazioni

  1. Inizia portando l'acqua a ebollizione. Quindi, prendi tutte le radici e legale nella garza. Lascia cadere il fascio nell'acqua, riduci il calore e fai sobbollire per 30 minuti. (In alternativa, puoi cuocere a fuoco lento le radici nell'acqua e poi filtrare.)
  2. Rimuovere il fascio (o filtrare le erbe sciolte) e aggiungere lo zucchero e la melassa. (Se si utilizza un sostituto dello zucchero, non aggiungerlo ancora.) Mescolare bene.
  3. Lasciare riposare per 15 minuti per assicurarsi che tutto lo zucchero sia sciolto. Raffreddare e aggiungere il lievito. Infine, lascialo riposare qualche minuto e aggiungi il sostituto dello zucchero se ne usi uno.
  4. Imbottiglia e lascia riposare qualche giorno prima di gustarlo.

Lo zucchero deve essere usato?

Se si sceglie di utilizzare il lievito, è necessario che lo zucchero produca carbonatazione. La maggior parte dello zucchero viene utilizzato dal lievito e non dovrebbe essere presente nella birra finale. Pertanto, se si sceglie di utilizzare un sostituto dello zucchero, è necessario aggiungere carbonatazione con anidride carbonica (CO2). Il tuo negozio di birra locale può dirti come funziona o puoi ottenere una macchina per fare la soda. Queste macchine consentono di aggiungere CO2 a quasi tutti i liquidi e sono perfettamente sicure. I contenitori sono ricaricabili e facilmente reperibili in molti negozi.

Quando uso lo zucchero nella mia birra, uso zucchero di canna grezzo o demerara, il meno elaborato degli zuccheri. Alcune ricette richiedono zucchero di mais (non sciroppo di mais), ma la maggior parte dei prodotti a base di mais sono probabilmente derivati ​​dal mais OGM. Usa ciò con cui ti senti a tuo agio.

Se il sapore dello zucchero è troppo dolce, puoi tagliarlo con un po 'di acido citrico. Un cucchiaio di circa in questo lotto di dimensioni dovrebbe essere sufficiente. Assicurati di aspettare fino a quando il lievito ha funzionato o potresti inibire la carbonatazione. Quindi, devi aspettare per aggiungere il sostituto dello zucchero. Altrimenti probabilmente causerà il mancato funzionamento del lievito.

Molte ricette richiedono lievito di champagne. Ci ho provato, ma ho scoperto che il lievito di birra funziona meglio. Per i migliori risultati, rimanere con la quantità consigliata. Troppe cose potrebbero far scoppiare le bottiglie.

Alcune note sulla sicurezza

  • Assicurarsi sempre che l'apparecchiatura sia pulita e disinfettata. Le attrezzature sporche possono causare batteri o muffe. Le bottiglie di vetro possono essere pulite, disinfettate e riutilizzate, ma i coperchi non dovrebbero esserlo. I nuovi coperchi sono economici e ridurranno la possibilità che si stacchi un tappo.
  • La pesatura degli ingredienti è più accurata della misurazione in volume.
  • Pulisci subito gli schizzi.
  • Aprire le bottiglie su un lavandino a causa della possibilità di formazione di schiuma.
  • Scopri da dove provengono le tue erbe. Non utilizzare quelli che sono stati prelevati da aree che potrebbero essere state spruzzate.
  • E, infine, divertiti! Puoi aggiungere ingredienti eccentrici come vaniglia, corteccia di ciliegia, succo di frutta o altri sapori. Provane alcuni e prendi appunti. Potresti inventarti la prossima cosa migliore.

Hai mai fatto la birra alla radice a casa? In tal caso, raccontaci la tua esperienza!